POLONIA 29.11.2016

Cracovia, una delle più antiche città della Polonia che, con molta fatica, sono riuscita a visitare dopo tanta insistenza con i miei vecchi compagni di classe. Pensavo che dovessimo sfruttare quell’opportunità scolastica per scoprire un paese che probabilmente, in un’altra situazione, non avrei scelto di visitare. Non perché non mi ispirasse o perché pensassi che non ne sarebbe valsa la pena, semplicemente perché sono altre le mete che da sempre ho nella mente.

Ovviamente e nonostante le gambe assiderate, Cracovia è riuscita a conquistarmi in soli 4 giorni di permanenza. Essa, ha un gran numero di luoghi da visitare per questo consiglio di stare molto svegli, attenti e di utilizzare tutta l’energia che avete in corpo nel caso in cui vi andrà di scoprirla.

Consiglio:

  • La Miniera di sale di Wieliczka che si trova nell’area metropolitana di Cracovia. È una delle più antiche al mondo e posso assicurare che vale davvero la pena andarci
  • Kazimierz, quartiere ebraico di Cracovia. Ospita varie sinagoghe, gallerie d’arte e pub in stile Shabby (ho comprato vari libri sull’Olocausto che qua non avrei mai trovato)
  • Museo della storia
  • Centro storico di Cracovia
  • Fabbrica di Schindler (vecchia fabbrica convertita a museo). Ospita varie mostre occasionali ed una mostra permanente che racconta della Polonia occupata ed in particolare della vita della comunità ebraica
  • Auschwitz – Birkenau. Non ha bisogno di particolari chiarimenti, credo sappiamo ormai tutti di cosa di tratta e per la grande importanza della prova e dei suoi resti, credo sia doveroso farsi un bel bagno di umiltà, togliersi i cappelli e visitare con tutto il rispetto possibile questo luogo che ha visto tutta la crudeltà e la sofferenza umana. Si trova a 65km da Cracovia, ad Oswiecim, facilmente raggiungibile con autobus o treni
Campo di concentramento.

Ammetto di essere una ragazza piuttosto aperta a tutti i cibi, infatti tutto ciò che di Polacco ho mangiato, l’ho anche gradito. Ma, consiglio davvero di provare i Pierogi che tutt’ora vorrei mangiare!!

Infine, durante le vostre serate consiglio di passare in qualche pub a bere una buona birra calda aromatizzata o nel centro storico a bere della cioccolata calda.

Spero di avervi dato qualche info e di avervi in un qualche modo convinti a non sottovalutare la Polonia come inizialmente avevo fatto io. È un paese che ha molto da dare, da farvi vedere e soprattutto da raccontare!

Fatemi sapere come vi siete trovati, cosa avete visitato e se a vostro avviso merita attenzione della gente.

P.s informatevi maggiormente sui luoghi da visitare, ce ne sono moltissimi altri!!

Derry, Irlanda del Nord

Da cattiva viaggiatrice, non avrei mai pensato di prendere un aereo per volare nella famosa Irlanda del Nord, fino a quando non ho vinto per caso una borsa di studio che mi ha portata là.

Ho alloggiato a Derry, una delle città più popolose e con mia sorpresa, l’ho amata dal primo istante. Il suo clima un po’ imprevedibile che massacrava anche i fisici più in salute, il cibo fritto che si trovava ovunque, i pub pieni di gente, l’alcol, la sua devastante storia, il ponte sul fiume Foyle, i tassisti super gentili ed i magnifici paesaggi, la rendono affascinante e misteriosa.

I luoghi che per esperienza personale consiglio sono:

  • The botanic gardens ed il più grande museo dedicato al Titanic che si trovano nella capitale, Belfast
  • Giant’s Causeway ed il Ponte di corda di Carrick-a-Rede, vi lasceranno senza fiato per il magnifico percorso a piedi in mezzo alla natura a strapiombo sul mare
  • Old Bushmills Distillery, per chi desidera degustare dell’ottimo whiskey Irlandese e conoscere la sua storia
  • Durante la vostra permanenza penso sia obbligatorio passare qualche serata in giro per i pub, il mio preferito a Derry (ci andavo tutte le sere con amici) era “The Bentley Bar”
  • Un tour guidato a zonzo per Derry, alla scoperta dei famosissimi murales e della devastante guerra civile
  • Immergetevi nei balli tradizionali Irlandesi e nella loro affascinante lingua

Questi sono i piccoli consigli dei luoghi da visitare, ma sono sicura che ce ne siano tanti altri. A causa di vari impegni, il tempo per visitare il paese come si deve non c’era.

Informatevi anche voi per me, organizzate il vostro tempo e fatemi sapere cosa vi ha lasciato l’Irlanda del Nord, se vi ha soddisfatti o meno!!

Un saluto a tutti voi, cari lettori!!

PRESENTAZIONI

È la prima volta che mi cimento nella scrittura di un blog. Non sono mai stata una ragazza troppo social e che amasse condividere ogni esperienza di vita, ma mi rendo conto che forse, e dico forse, condividere con qualcuno la passione e le emozioni che provo quando viaggio, potrebbe rendermi felice ed anche più propensa a coltivare questo “hobbie”.

Mi chiamo Sara, sono nata il 22/07/1996 ed amo scoprire il mondo.